Tirocinio

Il volontario in tirocinio :

Per diventare Volontario gli aspiranti volontari devono frequentare uno specifico corso base di prima formazione al quale si accede:

  • compilando una scheda d’iscrizione
  • sostenendo un breve colloquio teso ad accertare le sue motivazioni
  • partecipando a un corso-base (costituito da 4-6 incontri di 2 ore c.ca. e tenuto da medici, responsabili di residenze sanitarie assistite e da volontari esperti) per conoscere :
    • il volontariato e l’AVO
    • il contesto di servizio : le istituzioni sanitarie e le residenze sanitarie assistite
    • le motivazioni della scelta AVO
    • la deontologia del volontario
    • i diversi volti della sofferenza umana
    • la psicologia del malato e dell’anziano: cosa può offrir loro il volontario
    • educarsi alla comunicazione ed alla relazione di aiuto
    • AVO : comunità di amicizia
    • conclusioni e testimonianze

Terminato il corso il candidato sosterrà un nuovo colloquio col responsabile della struttura dove ha chiesto di svolgere il servizio ed inizierà il periodo di prova della durata di circa un anno (100 ore di servizio, ovvero 50 turni di 2 ore ).

In tale periodo, per facilitare il suo ingresso nella realtà ospedaliera e delle residenze sanitarie assistite, il tirocinante sarà accompagnato da un tutor esperto che assumerà di volta in volta, a seconda dei casi, il ruolo di guida, di informatore, di educatore, di consigliere o di supervisore.

L’ esperienza, presenza e disponibilità del tutor aiuterà l’aspirante a crescere nella fiducia in sè e nelle sue capacità, per far fronte alle problematiche che possono sorgere nel rapporto con i malati, gli anziani, i familiari ed il personale sanitario.

sito associazione volontariato

Vai alla barra degli strumenti